Masi gustifica l’aumento delle tariffe

Il Segretario di Stato all’Industria Tito Masi giustifica l’aumento delle tarriffe di fronte alla reazione della CDLS (Confederazione Democratica dei Lavoratori Sammarinesi), che ha promosso una raccolta di firme di protesta.

Masi ricorda che l’Azienda dei Servizi aveva chiesto un aumento ben più alto: 40%. E ribadisce: Dal 99 il costo di acquisto del gas è cresciuto del 100% e quello dell’energia elettrica di oltre il 60%.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy