Masi risponde direttamente al Ddc sulla presidenza della Banca Centrale

AI DEMOCRATICI DI CENTRO LA RESPONSABILITÀ DELLA MANCATA NOMINA DEL PRESIDENTE DI BANCA CENTRALE

Alla Festa dell’Amicizia, ad una precisa domanda di un giornalista, ho risposto che non è stato possibile nominare il Presidente di Banca Centrale per le differenze emerse sull’argomento nella maggioranza: da una parte il PSD, AP e SU, che sostenevano l’opportunità di individuare una figura dotata di grande competenza ed esperienza e di riconosciuta autorevolezza nel settore per svolgere anche una funzione di garanzia verso l’esterno e contribuire a superare le tensioni in essere, e dall’altra, i DDC, che ritenevano prioritaria non la preparazione specifica ma la cittadinanza sammarinese del candidato.
Nonostante mi sia limitato a fornire queste informazioni, senza giudizi di merito ed alcun intento polemico, i DDC si scagliano ora violentemente contro di me con un attacco personale allucinante e privo di qualsiasi fondamento, senza accorgersi che, attaccando me ed AP, contestano anche i loro attuali alleati che, con AP, hanno ritenuto che la scelta migliore, in questo momento e nelle attuali circostanze, fosse proprio quella di rivolgersi all’esterno. Per quanto riguarda i nomi dei candidati, tutti di altissimo livello, che i DDC ora irridono e cercano di mettere alla berlina, si dimenticano che sono stati individuati e proposti non certo da me e da Alleanza Popolare ma dai Segretari di Stato alle Finanze ed agli Affari Esteri.
Abituati come sono a fare clientelismo ed a cercare ogni occasione per sistemare nei posti che contano qualcuno dei loro, questa volta i DDC hanno decisamente esagerato e si sono assunti la pesante responsabilità, per inconfessabili interessi di bottega, di impedire la nomina del Presidente di Banca Centrale, con inevitabili ripercussioni negative sull’intero sistema.
Questa è la realtà. Le polemiche sono inutili ed il giudizio sui comportamenti di ognuno è meglio lasciarlo ai cittadini.
San Marino, 26 agosto 2008

TITO MASI

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy