Niente vaglia postali per San Marino. La Tribuna Sammarinese

La Tribuna Sammarinese continua a denunciare gli effetti che stanno derivando alla Repubblica di San Marino a causa della manovra correttiva italiana che prevede una nuova black list (o superblacklist) fra l’altro non ancora formalizzata, che rende già ancor più marcato l’isolamento del Paese.

Giunge notizia che
in città anche distanti da
San Marino, gli uffici postali
si sono detti inabilitati
dall’eseguire operazioni
di trasferimento di
denaro verso San Marino.

La questione potrebbe
ancora avere una diffusione
a macchia di leopardo,
per cui non tutti
gli uffici pare abbiano
ricevuto la medesima indicazione,
ma è certo che
ad esempio dagli uffici
di alcune importanti città
delle Marche, la scorsa
settimana non è stato
possibile effettuare
vaglia postali verso San
Marino.
Non essendoci
ancora disposizioni certe
relativamente ai rapporti
degli operatori italiani
con quelli dei Paesi
che saranno inseriti nella
super black list, è molto
probabile che gli effetti
che si stanno registrando
siano più il frutto
di un’azione prudenziale
di alcuni dirigenti
locali, ma i segnali devono
fare alzare la guardia.
Se infatti la tendenza dovesse
essere confermata,
i rischi di ulteriore isolamento
dell’economia
sammarinese sarebbero
rilevantissimi.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy