«Non posso essere a processo a Rimini. Sono in un bunker a Odessa»

Il drammatico sms ricevuto dall’avvocato Alessandro Catrani L’imprenditore ucraino è accusato di bancarotta fraudolenta distrattiva.

ENRICO CHIAVEGATTI – «Avvocato sono sotto le bombe russe e sono nascosto in un bunker ad Odessa. Per questo motivo domani non potrò essere in aula per difendermi». È il drammatico Sms inviato domenica scorsa da un imprenditore ucraino a processo per bancarotta fraudolenta per distrazione in concorso. Destinatario di questo messaggio che nessuno nel 2022 pensava di dover leggere l’avvocato Alessandro Catrani, il legale che lo segue in questa vicenda nata ormai 8 anni addietro. Questa volta il legittimo impedimento dell’imputato non è stato messo in nessun modo in discussione dal collegio giudicante: il presidente Capodimonte (a latere Falaschetti e Giambelli) preso atto della singolare e drammatica circostanza hanno così deciso di rinviare il processo al prossimo 22 settembre. (…)

Articolo tratto dal Corriere di Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy