Rimini. Biblioteca di pietra: atti vandalici contro il leggio

Aldo Viroli – La Voce di Romagna: LA DENUNCIA / Preso di mira il leggio dell’opera realizzata da Vittorio D’Augusta per ricordare l’esodo dall’Istria Fiume e Zara, le foibe e il Confine orientale. L’esule Giovanni Ruzzier: “Il gesto ha una precisa connotazione” / Vandali contro la Biblioteca di pietra

RIMINI. Ancora atti vandalici nei confronti della Biblioteca di pietra, l’opera realizzata dal professor Vittorio D’Augusta, fiumano di nascita e riminese d’adozione per ricordare l’esodo delle popolazioni istriane, fiumane e dalmate, le vittime delle foibe e le tormentate vicende del Confine orientale. La denuncia viene da Giovanni Ruzzier, esule da Pirano, oggi in Slovenia. (…) Il “monumento” denominato “Biblioteca di Pietra”, inaugurato dall’Amministrazione comunale, presenti tutte le autorità civili e militari della Città il 10 febbraio 2014 in occasione del decennale della promulgazione della Legge 92/2004, meglio conosciuta come “Giorno del Ricordo” (…).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy