San Marino collabora con l’Italia contro le frodi fiscali

L’informazione di San Marino: E’ guerra alle frodi fiscali San Marino collabora con l’Italia / Nella vicina Rimini un professionista è finito nei guai per aver occultato all’erario 2,4 milioni, una escort invece 300mila euro / Dal rapporto 2016 della Guardia di Finanza emerge un aumento del numero di persone denunciate per evasione

SAN MARINO. San Marino e gran parte dell’Est Europa. L’Italia per combattere le frodi fiscali relative all’Iva e agli illeciti nel settore della tassazione internazionale, ha incrementato la collaborazione con le Autorità estere con l’avvio di richieste attraverso i previsti canali della mutua assistenza amministrativa fiscale. E tra questi Paesi, come rivelato nel corso della conferenza stampa svoltasi, ieri, presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza Rimini figura appunto il Titano, oltre alla Slovacchia, Polonia, Regno Unito, Albania, Slovenia e Ungheria. A dimostrazione che la Repubblica e parte dell’Europa dell’Est sono visti dai riminesi come veri e propri paradisi fiscali nei quali operare per frodare il fisco italiano. (…)

Leggi l’intero articolo pubblicato dopo le 23

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy