San Marino. Pdcs incalza il Governo: “Rispettate il ruolo della minoranza”

SAN MARINO. La Direzione del PDCS si è riunita martedì 25 e giovedì 27 aprile: due importanti momenti di confronto per riprendere le conclusioni contenute nella mozione finale del Congresso Generale e per dare avvio agli incontri post-congressuali sulla mozione conclusiva.

Il Pdcs, innanzitutto, ribadisce l’opera di rinnovamento dell’azione politica presente che, scrive in un nota, “deve proseguire con determinazione, nella volontà di tracciare un solco sempre più netto con i metodi e i comportamenti che non appartengono alla natura originaria del partito. Per questo, conferma la decisione di portare fino in fondo il percorso di chiarezza intrapreso due anni fa, anche con la scelta di costituirsi parte civile nel processo Mazzini“. La Direzione ha poi convenuto sull’urgenza di dare avvio agli incontri post-congressuali con tutte le forze politiche e con le organizzazioni sindacali e datoriali, per confrontarsi sui contenuti della mozione conclusiva del Congresso e per cercare la massima condivisione sulle scelte da intraprendere rispetto alle emergenze che la situazione del Paese sta manifestando. La Dc afferma che “per riportare il Paese in sicurezza non si può prescindere dal ripristino di un rispetto risoluto delle regole democratiche, che deve riportare il Consiglio al centro delle scelte, considerando adeguatamente il peso che la Minoranza rappresenta”. A questo proposito, scrive il partito di Via delle scalette, “il Governo e la Maggioranza non possono togliersi di dosso la responsabilità di una deriva nell’esercizio di una reale democrazia, definendo “ridicoli”  i fatti sempre più gravi che l’opposizione porta all’attenzione pubblica”. 

Leggi il comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy