San Marino. Pier Luigi Moscini non accetta la remissione di querela

SAN MARINO Riceviamo e pubblichiamo la precisazione del difensore del prof. Pier Luigi Moscini sulla vicenda della barca sparita e poi ritrovata.

[C. S.] Il prof. Pier Luigi Moscini, per il mio tramite, desidera esprimere soddisfazione per la pronunzia con cui il tribunale di San Marino lo ha assolto dal reato di appropriazione indebita ascrittogli in ordine a una querela sporta da Leasing Sammarinese spa, poi rimessa nelle more del giudizio di merito come implicita ammissione dell’infondatezza dell’accusa accuse mossagli di essersi appropriato di un natante di ingente valore.
La decisone del prof. Moscini di non accettare la remissione di querela e di non beneficiare dell’automatica estinzione del reato è stata dettata – come peraltro già espresso in sede di arringa difensiva – dalle prioritarie necessità che fosse l’autorità giudiziaria ad accertare la verità dei fatti e pronunziare una sentenza di assoluzione.
E’ ora precisa intenzione del mio rappresentato riservarsi ampia valutazione delle più opportune iniziative giudiziarie utili a ristorare tutti i danni arrecati alla sua onorabilità e alla sua immagine dall’improvvida denunzia mossa nei suoi confronti.
10 novembre 2017
Avv. Maurizio Simoncini

Aggiornamento. Il Prof. Luigi Moscini è stato assolto con formula piena in data 20 novembre 2019, sentenza del Giudice d’Appello Penale Prof. Francesco Caprioli, difensore Avv. Maurizio Simonicini

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy