San Marino. Antonio Fabbri: Si può fare. L’editoriale

Antonio Fabbri L’informazione di San Marino: Si può fare

SAN MARINO Si può fare. Cioè, si possono dare le dimissioni e poi ritirarle e magari in mezzo piantare un putiferio che la metà basta, ponendo alla base motivi da tregenda. Quindi si può pure cambiare idea nell’ambito di una stessa seduta e dire: “permangono ancora le ragioni per cui sono state date le dimissioni”… poi qualche ora dopo, complice il notturno tacer degli inesistenti verbali delle sedute consiliari, ritirare quelle stesse dimissioni. Insomma, vengono ritirate le dimissioni per le quali permangono i motivi sulla base dei quali erano state date.

Non conta che quando le aveva ritirate la vice presidente di Banca Centrale, su richiesta del presidente Grais che avrebbe di lì a poco terminato il suo incarico, erano volati strali e anatemi. (…)

Non contano il “colpo di stato”, le denunce, le conferenze stampa, le contro conferenze, il ritenuto abominevole percorso previsto per legge. Non conta più niente di tutto questo (…)

Leggi l’intero articolo di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 23

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy