San Marino. La Genga approva il bilancio e i progetti di cammino

SAN MARINO  Bilancio e  progetti di cammino, la Genga in assemblea approva

[c. s.] Percorsi in un anno 465 chilometri a piedi, in 39 iniziative, per un totale di 1715 partecipanti. Tra gli eventi più significativi dello scorso anno, la visita del Vescovo Turazzi

La Genga convoca la consueta assemblea annuale per l’approvazione del bilancio, ma anche per fare il punto su tutti i progetti e le iniziative portate avanti nel corso dell’anno. Ormai al suo 15esimo anno di vita, l’associazione escursionisti sammarinesi porta nel suo bilancio attività tradizionali e nuove esperienze, sempre pensate non solo per i trekkisti esperti ma mettendo in calendario anche iniziative in cui la valenza sociale e conviviale consente la partecipazione anche dei non camminatori.
Tra le attività ricorrenti della Genga: la Giornata della Memoria, che la sera del 27 gennaio porta sempre varie centinaia di persone sui luoghi dove si sono consumate le vicende più significative della Seconda Guerra Mondiale; l’Alba sul Monte, escursione estiva attraverso i luoghi più suggestivi del territorio al primo sorgere del sole; le escursioni con gli studenti delle scuole medie e con i ragazzi dei soggiorni culturali, che scoprono molto spesso per la prima volta le bellezze più vere e più nascoste della Repubblica.
“Questa è un’attività che ci è molto cara – spiega il presidente Roberto Bucci – perché è come se affidassimo il testimone dell’amore e della conoscenza del nostro Paese alle giovani generazioni. Un seme che lasciamo sul nostro percorso.”
Il percorso complessivo di tutto il 2017 ha toccato i 465 chilometri a piedi, in 39 iniziative, per un totale di 1715 partecipanti (approssimazione per difetto).
Capitolo a parte sono le uscite fuori territorio. In quest’ambito rientrano le gite: nel territorio del Valpolicella e quella alle Ville del Brenta. Poi ci sono le escursioni nei territori limitrofi, talvolta in collaborazione con i colleghi trekkisti del gruppo “Le Volpi di Savignano”. Le mete toccate sono state il Sasso Simone, le Sorgenti del Rubicone, la Valle del Savio, le camminate invernali al mare.
Tra le pagine più belle e significative, la visita del Vescovo Turazzi alla sede della Genga dove, insieme alla sua benedizione, ha lasciato parole profonde ed emozionanti a tutti i camminatori.

San Marino 4 giugno 2018

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy