San Marino. Il Psd: “I nodi vengono al pettine. Il governo si è ormai arenato”

SAN MARINO. Il Partito dei Socialisti e dei Democratici: si vogliono “utilizzare i fondi pensione, l’unica risorsa finanziaria rimasta per coprire il debito e per ripatrimonializzare la Cassa”.

[c.s.] Il Partito dei Socialisti e dei Democratici è sempre più convinto che la conduzione del governo stia allontanando il paese dalla risoluzione della crisi e soprattutto da una credibile e improcrastinabile ripresa economica. Intanto perché non è in grado di mantenere neppure il deficit di bilancio previsto a dicembre annunciando un ulteriore perdita di ben 8 milioni di euro, quando nelle legislature scorse, generalmente, nell’assestamento i conti venivano corretti in positivo. Poi perché cambia continuamente la strategia sul sistema bancario e in particolare nella gestione di Cassa di Risparmio: è di queste ore l’annuncio della necessità di un Amministratore Delegato. Dopo avere cambiato in 12 mesi, tre consigli d’amministrazione e altrettanti presidenti e direttori, essersi sperticato nelle lodi della nuova governance, ora si ammette che anche questa è insufficiente. (…)

Leggi il comunicato integrale.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy