San Marino. “Il piano strategico per il turismo evidenza lo scontro tra realtà e vision”

SAN MARINO. “C’è uno scontro tra vision e realtà. Mai come ora occorrono condivisione e unità di intenti”. Sono queste le prime considerazioni di Osla sul Piano strategico per il Turismo.

 L’immagine turistica futura della Repubblica di San Marino è basata su fattori chiave che partendo da una nuova cultura interna, indispensabile sia a livello privato e pubblico (valorizzazione dell’unicità/identità e implementazione dei prodotti), incidono sulla tipologia e la qualità del turista (internazionalizzazione e innalzamento del target). I principi cardine della vision, infatti, sono sostenibilità, qualità, distintività, accessibilità e innovazione. Ciò attualmente è in contrasto con la realtà esistente. Il Piano evidenzia la necessità di ripensare e riqualificare tutta la filiera: dall’offerta ospitale e ristorativa non adeguate agli standard qualitativi del sistema ospitale internazionale; all’offerta commerciale troppo omogenea e percepita alla stregua di un bazaar con un basso indice di autenticità; alla gestione delle attrazioni storiche, culturali e ambientali che San Marino deve valorizzare e offrire in modo più convinto e professionale; fino alle azioni di marketing e promozione turistica che una nuova governance turistica dovrà essere in grado di gestire.

Leggi l’intervento completo. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy