San Marino. Accordo sulla verifica della rappresentatività

Alessandro Carli Fixing: Piena condivisione: di fatto dà il via a nuova fase della contrattazione / Accordo sulla verifica della rappresentatività / E’ stato firmato da ANIS, CDLS, CSDL, OSLA, UNAS, USOT e USC

SAN MARINO “Una nuova stagione”, “un accordo storico”, “un atto importante”, “un modello da esportare anche negli altri Paesi”, “una sottoscrizione che mette San Marino avanti a tutte le realtà democratiche”. Questi sono solo una parte dei commenti che ANIS, CDLS, CSdL, OSLA UNAS, USC, USL e USOT hanno pronunciato dopo la storica firma unanime dell’accordo sulla verifica della rappresentatività sindacale. L’accordo, utile all’attuazione della Legge numero 59 del 2016, riporta le regole condivise da tutte le Organizzazioni Sindacali e Associazioni Datoriali sulla modalità attraverso le quali attestare i propri iscritti per tutte le prerogative di Legge e in particolar modo per poter sottoscrivere i contratti con efficacia erga omnes. La sottoscrizione dell’accordo tra tutte le organizzazioni sindacali e associazioni datoriali – che a questo scopo prevede anche la definitiva messa in opera della piattaforma Telematica CIS.Coop – è avvenuta il 23 luglio. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy