San Marino. Adesso.sm: “sgomberiamo il campo dalle strumentalizzazioni”

SAN MARINO. Dopo il confronto a distanza tra il Consigliere Federico Pedini Amati e l’ing. Marino Grandoni, Adesso.sm nega correlazioni tra il prestito contratto nel 2008 dalla Leigthon Holding con Cassa di Risparmio e la recente patrimoniale straordinaria.

Non ci interessa entrare nel merito dei rapporti che legano il Consigliere Federico Pedini Amati e l’ing. Marino Grandoni, ma ci sentiamo in dovere di chiarire alcuni aspetti, al fine di evitare meschine strumentalizzazioni, relativamente al collegamento che lo stesso Consigliere si è immaginato fra patrimoniale e prestiti concessi da Carisp molti anni fa.

La prima cosa da puntualizzare riguarda il fatto che l’attuale Governo non ha esercitato alcun tipo di ruolo nella concessione del citato prestito oneroso contratto nel 2008 dalla Leigthon Holding con Cassa di Risparmio. Un prestito regolato da un contratto firmato fra due società di diritto privato in cui era prevista la possibilità di proroga alla scadenza dei 10 anni, assieme alle modalità per il rientro. Non dovrebbe essere necessario specificarlo, ma ovviamente anche maggioranza e governo ritengono che Cassa di Risparmio debba fare tutto il possibile per rientrare dei crediti che vanta nei confronti di chiunque, professionisti, aziende, altri Istituti bancari o persone più o meno esposte politicamente che siano. (…)

Leggi il comunicato integrale.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy