San Marino. Pensioni, Fups-Csdl attende il governo per l’avvio della trattativa

Pensioni, Fups-Csdl attende il governo per l’avvio della trattativa.

Si è riunito nei giorni scorsi il direttivo della Federazione unitaria pensionati sammarinese della Confederazione sammarinese del lavoro, che in primo luogo ha fatto un inevitabile riferimento alla situazione del sistema bancario sammarinese nel suo complesso. I pensionati, si legge in una nota del sindacato, la loro “forte preoccupazione” per i problemi delle banche dove sono depositati, oltre che i risparmi dei cittadini, le risorse dei fondi pensione della Repubblica di San Marino, sia del primo che del secondo pilastro. Alle note vicende di Asset Banca, sulle quali sta la magistratura portando avanti indagini, a detta della Fups-Csdl, “dalle conseguenze incerte e imprevedibili”, si aggiunge ora la vicenda del Credito industriale sammarinese, “soggetta ad una fase di commissariamento; al di là della consistente quota di fondi pensione presenti in quella banca, per i quali la Centrale sindacale unitaria si sta impegnando al massimo per la loro messa in sicurezza, è evidente che crisi di questo tipo hanno un forte impatto sull’intero Paese”. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy