Busta con polvere bianca al giudice

Busta con polvere bianca al giudice

Detenuto invia una lettera all’ufficio di sorveglianza: «Cambiatemi carcere»

SI È INVAGHITO di un’educatrice del Sant’Anna. Così, dopo essere stato trasferito a Rimini per aver minacciato il comandante della penitenziaria di Modena, ha pensato bene di scrivere al magistrato di sorveglianza proponendogli una sorta di ‘scambio’: «Io le fornisco informazioni utili a sgominare lo spaccio in città; lei mi trasferisce nel penitenziario modenese». E’ questo il singolare retroscena di quella busta sospetta recapitata negli uffici del magistrato di sorveglianza di Modena, appunto, Federico Casalboni (foto). Cinque fogli scritti a mano contenenti, da una parte, fiumi di parole deliranti e, dall’altra, una polverina bianca, forse droga. La sostanza sospetta recapitata martedì in via San Pietro ha fatto inevitabilmente scattare i controlli delle forze dell’ordine, volti a scongiurare la presenza di materiale tossico. (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy