San Marino. Domani-Motus Liberi, perplessità sull’acquisto di spazi al Wtc

“Solo un utilizzo sensato e razionale delle risorse comuni può permetterci di ricostruire solide fondamenta per il nostro Domani”.

A dirlo è Domani-Motus Liberi, che in una nota commenta la presentazione di un’interpellanza, da parte di Ps e Psd, sul fatto che “il Congresso di Stato abbia autorizzato la richiesta di un finanziamento per milioni di euro a Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino al fine di acquistare spazi da destinare a sedi istituzionali al World Trade Center di Dogana“.

“Siamo convinti che tanti sammarinesi, appresa la notizia – aggiunge la forza politica -, si siano posti una domanda come questa: con tutti i beni immobili di cui è proprietario lo Stato, in un momento come questo, era davvero necessario spendere tutti quei soldi per acquistare spazi al Wtc?“.

La domanda, a detta di Domani-Motus Liberi, “sarebbe senza dubbio legittima, tanto che ha portato noi di D-ML ad interrogarci su un tema ancora più ampio: vi è una reale consapevolezza di quali siano oggi i beni di proprietà dell’Eccellentissima Camera?“.

Ecco il testo integrale del comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy