San Marino. Non è un Paese per Repubblica futura

Approvato ieri all’unanimità in Consiglio l’ordine del giorno, presentato da Sinistra socialista democratica, con il quale si impegna il Congresso di Stato ad “avviare al più presto l’iter della legge di bilancio per l’anno 2020 presentando un progetto tecnico, impegnando le forze politiche a riprendere i lavori del tavolo istituzionale composto dalle forze politiche attualmente presenti Consiglio creando le condizioni affinché tutte le forze politiche possano parteciparvi al termine della corrente sezione consiliare”, subordinando di fatto lo scioglimento del Consiglio all’approvazione del bilancio di previsione.

Ma Repubblica futura, ha affermato il capogruppo Roberto Giorgetti, “avrebbe preferito un percorso diverso; a noi sembrava più congruente affrontare come governo il confronto con Fitch e Fondo monetario internazionale e soprattutto il bilancio di previsione”.

Ranfo, vignettista sammarinese, sintetizza alla perfezione con un nuovo disegno come si presenta ora la Repubblica di San Marino dopo ciò che è accaduto ieri tra le mura di Palazzo Pubblico.

Scopri tutte le vignette di Ranfo

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy