Santarcangelo. Viaggio in Amazon, dove si lavora di notte

Viaggio in Amazon, dove si lavora di notte

Assunte 120 persone nello stabilimento di Santarcangelo. Centinaia di aziende riminesi si affidano al colosso per spedire i loro prodotti

MANUEL SPADAZZI. I primi pacchi consegnati? Una confezione di formizon (giocattoli per bambini) a una famiglia, e un libro di chimica a uno studente. Da allora (era il 5 settembre) la nuova sede di Amazon a Santarcangelo, la prima in Romagna, ha consegnato già migliaia e migliaia di pacchi. Una rivoluzione per il commercio di tutta la provincia: sono già centinaia i negozi e le aziende del Riminese che si servono del colosso per consegnare i loro prodotti. Il colosso costruito a tempo di record vicino alla stazione ferroviaria, a poco più di un chilometro dal centro storico di Santarcangelo, vanta una superficie coperta di quasi 8mila metri quadrati, a cui vanno aggiunti altri 10mila metri di spazi esterni, tra verde (circa un terzo) e piazzali per i furgoncini e i tir. Lo stabilimento dà lavoro già a 120 dipendenti, tra impiegati e magazzinieri assunti direttamente da Amazon e gli autisti (solo questi sono un centinaio). «Ma il numero dei collaboratori – assicura Sergio Panico, responsabile per l’area centro-sud di Amazon – è destinato ad aumentare». (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy