Rimini. Coronavirus, 9 multe in 12 giorni per un ingegnere

L’ingegnere ci ricasca: “Voglio essere libero”

Il professionista è stato multato per la nona volta in dodici giorni, stava camminando da solo sulla spiaggia di Riccione

“Voglio sentirmi libero so di violare la legge, ma non ce la faccio a stare chiuso in casa”. Petto nudo, calzoncini al ginocchio e senza scarpe, Erminio Nobili, 62 anni, l’ostinato e abbronzatissimo ingegnere specialista in fughe da casa, si è beccato ieri mattina la nona multa in soli 12 giorni. I carabinieri di Riccione l’hanno scovato stavolta sulla spiaggia, all’altezza di Piazzale Azzarita. I militari l’hanno riconosciuto da lontano, e lui non ha fatto una piega, né ha cercato giustificazioni, tenendo una sorta di amichevole comizio alle divise davanti alle telecamere di NewsRimini, sul perché e il percome è un trasgressore seriale del tutto consapevole. “Qualcuno stupidamente potrebbe emularmi – ha detto – ma non voglio sicuramente mettermi contro lo Stato. Mi sono solo ritagliato un piccolo spazio. Le misure coercitive sono necessarie in ogni società civile”. Quindi ha firmato sorridente l’ennesimo verbale, annunciando che spedirà il malloppo di sanzioni al suo avvocato. Sono circa una ottantina, le sanzioni inflitte dalle forze dell’ordine tra le giornate di sabato e domenica, su quasi 1.500 persone controllate. Segno che gli irriducibili ai divieti non mancano mai ma anche che a conti fatti la provincia di Rimini ha rispettato le consegne ed è rimasta a casa. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy