San Marino. Agenzia Sviluppo, giochi di poltrone bloccano la nomina del Cda?

Agenzia Sviluppo, giochi di poltrone bloccano la nomina del Cda?

Da ormai sei mesi i membri del Cda sono dimissionari Mentre governo e categorie cincischiano sulle nomine quando ci sarebbe necessita urgente per la piena operatività dell’Ente in questa fase

ANTONIO FABBRI. Da novembre dello scorso anno l’Agenzia per lo sviluppo economico-Camera di Commercio, ha il suo Consiglio di amministrazione dimissionario che attende di essere sostituito. Ad eccezione del Presidente Massimo Ferradini, infatti, l’intero Cda (Antonella Mularoni, Vice Presidente, e i consiglieri Filippo Bacciocchi, Francesco Chiarelli, Samir Mastaki, Sergio Michelangelo Mottola, Lino Sbraccia) ha rimesso il proprio mandato. Le dimissioni sono arrivate dopo che il Collegio Garante di Costituzionalità delle Norme ha dichiarato illegittimo, in funzione dell’impugnazione delle Associazioni di categoria socie di minoranza, il Decreto con il quale il precedente Governo aveva previsto che l’Eccellentissima Camera, cioè lo Stato socio di maggioranza dell’Agenzia, dovesse per questo avere la maggioranza anche nel Cda. Principio logico, considerato che è lo Stato a mettere nell’Agenzia per lo sviluppo-Camera di Commercio la maggior parte delle risorse. Il Decreto, però, è stato dichiarato illegittimo. Contro il provvedimento che ribilanciava secondo criteri proporzionali alla proprietà e alle risorse economiche messe dai soci nell’ente, si scagliò probabilmente per opportunismo politico, anche l’allora opposizione, oggi maggioranza, appoggiando a spron battuto le Categorie che avevano come avvocato, tra gli altri, anche l’attuale Segretario di Stato all’industria, Fabio Righi. (…)

Tratto da L’informazione di San Marino

 

Leggi l’articolo integrale di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 23

 ——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy