San Marino. «Molti ristoranti non riapriranno»

«Molti ristoranti non riapriranno»

Il presidente dell’Usot, Luigi Sartini, chiede al governo un incontro urgente sulle nuove normative

«La cancellazione dell’autocertificazione per poter sedere assieme al tavolo di un bar o ristorante rappresenta un grave danno per le attività del nostro settore già pesantemente colpite dalla crisi economica conseguente alla pandemia e dalla rigidissima attivazione di tutti i protocolli sanitari». Lo sottolinea l’Usot, unione sammarinese operatori turismo. «Queste decisioni improvvisate – sottolinea l’associazione – prese senza confronto con le associazioni datoriali quando con le stesse si era già giunti a un accordo condiviso che risolveva la problematica dell’autocertificazione relativa ai gruppi di persone non conviventi definendone i dettagli e l’applicabilità. L’improvvisazione delle decisioni prese dal governo e l’assenza di reali provvedimenti a sostegno dell’economia in generale ed in particolare del settore turistico (hotel, ristoranti, bar e commercio della filiera turistica) sta condannando ad una chiusura definitiva la maggior parte delle nostre attività».  (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy