San Marino. L’ambasciatore Marchetti e il Console Bragagni sentiti alla Commissione Affari Esteri

Al centro della Commissione Affari Esteri le audizioni dell’Ambasciatore Silvia Marchetti e del Console onorario Maurizio Bragagni.

La Commissione Consiliare Permanente Affari Esteri, Emigrazione ed Immigrazione, Sicurezza e Ordine Pubblico, Informazione si apre con il Comma 1 (Comunicazione) durante il quale il presidente, Paolo Rondelli (Rete), anche a seguito dell’Odg presentato su iniziativa del compianto Gianfranco Terenzi, annuncia la convocazione di una seduta congiunta della Commissione Affari esteri del Parlamento italiano e del Parlamento sammarinese. La seduta si terrà il 2 luglio prossimo in modalità telematica (videoconferenza). Verranno affrontate varie tematiche, inclusa quella dei lavoratori frontalieri.

Espletati in maniera rapida i Commi 4 e 5, si passa quindi al Comma 2: Audizione dell’Ambasciatore della Repubblica di San Marino presso il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Silvia Marchetti, e del Console Onorario della Repubblica di San Marino a Londra sui rapporti tra la Repubblica di San Marino e il Regno Unito, Maurizio Bragagni. L’audizione si sofferma su vari punti, dalla Brexit ai rapporti economico e commerciali tra San Marino e il Regno fino alla gestione sanitaria dell’emergenza Covid-19 da parte della Gran Bretagna. “Dopo il 31 dicembre del 2020, al termine del periodo transitorio, il Regno Unito lascerà mercato unico e unione doganale” spiega l’ambasciatore Marchetti dopo aver compiuto un breve excursus sulle tappe che hanno portato alla Brexit. A tal proposito, per la Repubblica potrebbe presentarsi la possibilità di “concludere accordi bilaterali di natura economica. Ad esempio un accordo sulla protezione degli investimenti: a tal proposito devo dire che il dialogo è già iniziato – precisa l’ambasciatore -. C’è la volontà di San Marino di addivenire a rapporti di collaborazione con il Regno Unito. Il dialogo è costante”. Il console Bragagni annuncia quindi che “per la prima volta nascerà un gruppo interparlamentare che avrà il compito di promuovere l’amicizia tra il Parlamento del Regno Unito e il Parlamento di San Marino. E’ un privilegio che pochissimi Paesi hanno e l’Italia lo ha ottenuto solamente due anni fa”. A livello politico, in Inghilterra, vi è “una situazione di totale divisione tra Governo e realtà civile”. Quanto all’aspetto sanitario, invece, il Covid “nel Regno Unito ha colpito ancora di più le minoranza etniche del Paese e i sobborghi”, dove maggiori sono le situazioni di sovraffollamento. Sul fronte dei rapporti internazionali, il console riferisce alcune recenti notizie, secondo le quali“le attività Huawei per quanto attiene la tecnologia 5G entro il 2023 cesseranno. Il Governo vuole essere indipendente dalla Cina per la produzione di materiale sensibile”. Seguono gli interventi dei commissari appartenenti alle varie forze politiche e del Segretario di Stato Luca Beccari. Al termine si passa al Comma 3, il quale si svolge in seduta segreta.

 

Comma 1 – Comunicazioni

Paolo Rondelli (Rete);

Denise Bronzetti (Npr);

Alessandro Bevitori (Libera);

Paolo Rondelli (Rete)

Comma 2 – Audizione dell’Ambasciatore della Repubblica di San Marino presso il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e del Console Onorario della Repubblica di San Marino a Londra sui rapporti tra la Repubblica di San Marino e il Regno Unito

Silvia Marchetti, ambasciatore della Repubblica di San Marino presso il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord;

Maurizio Bragagni, console onorario;

Francesco Mussoni (Pdcs);

Gian Matteo Zeppa (Rete);

Ambasciatore Marchetti;

Console Bragagni;

Giuseppe Maria Morganti (Libera);

Nicola Renzi (Rf);

Denise Bronzetti (Npr);

Ambasciatore Marchetti;

Console Bragagni;

Carlotta Andruccioli (Domani – Motus Liberi);

Andrea Zafferani (Rf);

Ambasciatore Marchetti;

Console Bragagni;

Segretario di Stato Luca Beccari;

Leggi il report integrale

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy