Novafeltria. Preso a sprangate perché non pagava l’affitto

Inquilino moroso non paga l’affitto: preso a sprangate, finisce all’ospedale

ANDREA ROSSINI – L’avviso di sfratto arriva in piena notte sotto forma di sprangate. Il padrone di casa, spalleggiato da un amico, ha pestato a sangue l’inquilino moroso. Una furia alimentata dall’alcol che ha portato gli aggressori a continuare a prendere a mazzate l’affittuario anche sotto gli occhi dei Carabinieri. È accaduto l’altra notte a Novafeltria. Alla fine, i picchiatori sono stati arrestati con l’accusa di lesioni aggravate, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e violazione di domicilio. Si tratta di due operai: un sammarinese di 23 anni, figlio della proprietaria dell’appartamento, e di un ventiduenne di Novafeltria. Il bersaglio della spedizione punitiva, un migrante marocchino di 42 anni, è stato soccorso e trasportato in ospedale: guarirà in sette giorni. Con una spranga di ferro e con un manico di scopa, i due, gliene hanno date di santa ragione, hanno spaccato il vetro di una finestra, scalfito il portone condominiale, distrutto le due auto dello straniero, una Fiat Panda e una Polo Volkswagen. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy