Rimini. Arcigay: «Candidata con Ceccarelli sotto processo per omofobia»

Arcigay: «Candidata con Ceccarelli sotto processo per omofobia»

L’aspirante sindaco di centrodestra: «Sta a lei decidere se fare un passo indietro. Imputata, non condannata»

PATRIZIA LANCELLOTTI. E’sotto processo per omofobia e stalking e il suo nome è nella lista “La casa dei moderati” a sostegno di Enzo Ceccarelli. La candidatura di Ketty Tosi infuoca la campagna elettorale a poco più di una settimana dalle elezioni amministrative: una miccia accesa dall’Arcigay, tra l’altro parte civile nel processo che vede la 53enne riminese imputata. Un caso che tenta di smorzare il candidato di centrodestra, mentre la protagonista non rilascia dichiarazioni. I processi si fanno nelle aule di giustizia, solo su questo sono d’accordo Ceccarelli e Marco Tonti, capolista di Coraggiosa (centrosinistra) e segretario provinciale dell’Arcigay, che però ribadisce: «Tra le prove depositate ci sono video e registrazioni assolutamente inequivocabili». (…)

Tratto dal Corriere Romagna

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy