Prenotati in Romagna 17mila vaccini anti-Covid nel giro di due settimane

Il turbo del Green Pass: in due settimane 17mila vaccini prenotati

LUCA BALDUZZI – Dottor Mattia Altini, direttore sanitario di Ausl Romagna, l’introduzione dell’obbligatorietà del Green Pass nei luoghi di lavoro sta ancora avendo ripercussioni positive sull’andamento della campagna vaccinale? “Sì, abbiamo assistito ad un aumento di prenotazioni subito dopo l’introduzione dell’obbligo. Non vi è stato certamente un boom, ma anche, se si considera già il buon tasso di copertura vaccinale in Romagna, ad esempio nelle ultime due settimane abbiamo registrato oltre 17.000 prenotazioni di prime dosi”.

È possibile prevedere il momento in cui l’effetto del Green Pass obbligatorio si esaurirà completamente o quasi? “Questo non sono in grado di dirlo. Certo è che l’obbligo di Green Pass spinge la persona o a vaccinarsi, soluzione sperabile per preservare dall’infezione se stesso e gli altri, oppure presentarsi con un tampone negativo che comporta nella maggioranza dei casi un costo a suo carico”. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy