Ordine del giorno Psd su San Marino Rtv

GRUPPO CONSILIARE DEI SOCIALISTI E DEI DEMOCRATICI
ORDINE DEL GIORNO
Alla luce dei contenuti del dibattito sullo stato e sulle prospettive di sviluppo della San Marino Rtv,
considerato che la San Marino Rtv rappresenta per la Repubblica il principale veicolo di informazione, comunicazione e promozione istituzionale, politica e culturale, fuori e dentro i confini,
tenuto conto delle trasformazioni indotte dalle evoluzioni tecnologiche e di mercato del sistema radiotelevisivo internazionale in particolare rispetto alle prospettive legate ai nuovi orizzonti della multimedialità, alla conversione analogico-digitale ed alle trasmissioni via satellite;
alla luce dei rapporti bilaterali in essere in materia radiotelevisiva con la Repubblica Italiana;
il Consiglio Grande e Generale,
conferma
il ruolo istituzionale delle San Marino Rtv come emittente pubblica, e le assegna il compito di realizzare in maniera puntuale una informazione completa, ampia, pluralista e rappresentativa del Paese, delle sue articolazioni culturali, politiche e sociali, e impegna la Commissione di Vigilanza nel suo ruolo istituzionale, di intensificare la sua azione di controllo in relazione a tali obiettivi;
impegna il Governo
nell’obiettivo prioritario di consolidare le relazioni italo-sammarinesi in materia radiotelevisiva, in particolare ricercando bilateralmente gli elementi per valorizzare e concretizzare i contenuti dell’Accordo di collaborazione in materia radiotelevisiva fra la Repubblica di San Marino e la Repubblica italiana, sottoscritto il 5 marzo 2008, anche al fine di assicurare le risorse finanziarie oggi necessarie ed indispensabili al futuro sviluppo e consolidamento dell’azienda San Marino Rtv;
sottolinea
la preoccupazione diffusa provocata dai dati relativi alla gestione economica dell’azienda San Marino Rtv,  e la necessità di una discontinuità delle politiche aziendali in grado di condurre la possibilità di rilancio attraverso un maggiore rigore della gestione finanziaria ed amministrativa, ad una maggiore chiarezza e conoscenza dei piani di investimento aziendali, ad una razionalizzazione dei costi e della gestione del personale nonché della relativa regolarità;
rileva
come prioritaria una profonda riflessione sulla capacità di attrazione della San Marino Rtv rispetto ai bacini di fruizione attuali e futuri, attraverso un’analisi attenta dei dati di ascolto in relazione alla capacità della raccolta pubblicitaria oggi fortemente indebolita che rende l’azienda eccessivamente dipendente nei ricavi dai contributi istituzionali e lontana da una condizione anche parzialmente significativa di autofinanziamento.
San Marino, 20 marzo 2012

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy