Patrizia Cupo di Corriere Romagna San Marino: Intervista Twitter / Rossano Fabbri (Ps)

Corriere Romagna San Marino

Titolo: «Tagli alla spesa corrente,
agli sprechi e riordino
del pubblico impiego» / Fabbri: «Sanzioni
contro la corruzione
E più tasse ai ricchi» / «Gendarmeria deviata?
Serve il riordino dei Corpi e
del Tribunale»

Patrizia Cupo

 

Contro la corruzione nella cosa
pubblica, «poteri sanzionatori» alla commissione di controllo della finanza
pubblica; no a una riforma

del fisco che «non
osteggia i potenti» e sul fronte tasse, «chi più ha, più deve pagare». Ha le
idee chiare l’avvocato Rossano Fabbri, per la prima volta candidato coi
Socialisti di Augusto Casali: in 140 caratteri a risposta, passa al vaglio i
nodi della politica di oggi. Assicura: Casali non sarà più ministro («lo impone
la legge») e ricorda il pasticciaccio della votazione al presidente di Banca centrale
Renato Clarizia (per la quale fu condannata la Reggenza Zafferani-Ugolini):
quel voto rimasto valido, dice, «non fu giusto».  

 Socialisti divisi l’indomani delle
dimissioni di Casali e giovani in subbuglio. Come avete recuperato il rapporto?
«Ho trovato un gruppo
di giovani e meno giovani perfettamente integrati che hanno tra loro un dialogo
franco e sincero ».

Perché è sfumata l’alleanza con Per San
Marino dopo che i vertici si erano mostrati interessati a un rapporto a due?
«Considerato che gli esponenti di spicco
di Per San Marino hanno contribuito alla vita politica del Psrs fino a poco tempo
fa, ignoro i motivi della loro scelta».

Ricandidereste Casali alla giustizia? «Vista la legge che impone il tetto
massimo di dieci anni in congresso, no».

Due funzionari della segreteria alla
Giustizia indagati in un anno. Cosa c’è che non va?
«Lei ce l’ha con Casali? Mi paiono
vicende di poco conto, forse delle leggerezze ma non problemi del Paese».

Casali denuncia l’esistenza di una gendarmeria
deviata: il partito lo segue in questi tremendi dubbi?
«La sua, per Casali, è un’o s s e s s i
one? Necessari il rafforzamento dell’azione del Tribunale nelle indagini
preliminari, e il riordino dei Corpi».

Crisi. Intesa per il paese ha annunciato
il taglio delle tasse appena introdotte. Come recupererete quei soldi?
«Taglio della spesa corrente, degli
sprechi, riordino del pubblico impiego. Sostituire i capisaldi della vecchia
economia ».

Revisione dell’imposta immobiliare, avete
detto. Come?
«Maggiore
equità e giustizia sociale evitando di gravare sulle prime case: chi più ha, più
paghi».

Riforma tributaria. Cosa non andava
bene?
«Colpiva i deboli,
non osteggiava i potenti, nessun vantaggio per i conti dello Stato. Serve più
equità».

Mazzette agli ispettori contro i
controlli nei cantieri. Lei cosa farebbe per evitare simili derive?
«Rafforzerei i poteri della Commissione
di controllo della finanza pubblica introducendo sanzioni e un garante d’imparzialità.
Più attenzione ai reati contro la Pa».

Lei per primo denunciò il conflitto di
interessi Bacciocchi- Fincapital all’ordine degli avvocati. Perché non venne
ascoltato nel 2008?
«Allora
forse i tempi non erano ancora del tutto maturi: lo schermo delle società
anonime, e i limitati poteri dell’Ordine degli avvocati, fecero il resto ».

Lei presentò sindacato alla Reggenza per
la votazione a Clarizia, i capi di Stato vennero “condannati” ma quel voto
rimase valido. E’ g i usto?
«Secondo me no».

Che cos’è l’occupazione alberoniana? «Quando il cardinale Alberoni ha
occupato San Marino».

I confini della Turchia? «Oddio… ma le domande non erano finite?». 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy