Patto per San Marino è finito. Psrs

La coalizione Patto per San Marino, maggioranza  in Consiglio
Grande e Generale
,  è giunta al capolinea, secondo il Partito dei Socialisti e dei Democratici, come è stato ribadito ieri in conferenza stampa dai vertici del partito stesso. 

Ne riferisce in dettaglio l’Agenzia Dire Torre1

Il Psrs non contesta solo l’azione di governo, ma anche il metodo,
“autoritario, antidemocratico e arrogante”, dunque “non piu’ tollerabile”. In
politica estera, entra nel dettaglio Celli, il rapporto con l’Italia e’ ai
“minimi storici” e “da Mularoni arriva la solita litania sulle responsabilita’
dei precedenti esecutivi”.

Ed e’ inutile, prosegue, additare il ministro
italiano dell’Economia, Giulio Tremonti, come un nemico: la verita’ e’ che “alle
leggi non seguono i fatti, gli sforzi verso la trasparenza non sono seguiti da
atti coerenti e concreti”.

Per cui “il governo ammetta il fallimento con
l’Italia e alzi bandiera bianca”. Anche perche’ le cose non vanno certo meglio
sul fronte economico.Il bilancio previsionale 2011, con un deficit di poco
superiore ai 39 milioni di euro, “non corrisponde alla verita’”, sottolinea il
presidente del partito, Paride Andreoli. Il disavanzo sara’ infatti almeno di 70
milioni
.

Vedi resoconto Agenzia Dire Torre 1

 

Guarda le previsioni meteo di
N. Montebelli

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy