Patto per San Marino, Sopaf. Fra Menicucci e Marco Gatti

Pareri e valutazioni diversi all’interno di Patto per San Marino, maggioranza in Consiglio Grande e Generale, sull’esposto Fantini con relativo file audio sull’incontro a Palazzo Begni, presenti Antonella Mularoni, Segretario di Stato per gli Affari Esteri, e Gabriele Gatti, allora Segretario di Stato alle Finanze.
Incontro in cui si sarebbe cercato di indurre Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino a liquidare la partecipazione di Sopaf in Delta con un sovrapprezzo di 15 milioni da pagarsi via Lussemburgo.

Marco Gatti (Partito Democratico Cristiano Sammarinese): ‘Siamo sempre stati e conoscenza di quanto stavano facendo i segretari di stato alle finanze e agli esteri.
Conoscevamo i tenori degli incontri, di cui veniva riferito all’ interno del Patto e nelle sedute segrete del Consiglio.
Le Iniziative portate avanti insieme all’allora collega di governo Gatti, anche prima dei fatidici incontri, erano seguite passo passo dalla maggioranza…. La nostra priorità era di mettere in sicurezza il paese.
‘ (San Marino Rtv)

Pier Marino Menicucci (Europopolari per San Marino): ‘Di quell’incontro
si parla da tempo. Il problema
però è capire che cosa è
stato detto in quella sede.
Noi
abbiamo sempre sostenuto
che la Cassa di risparmio è
stata abbandonata al proprio
destino al momento dell’arresto
dei suoi vertici.
Detto questo su
Fantini si può discutere, ma su
quello che è stato detto,

se ci
sono state pressioni o peggio,
bisognerà avere lumi ed andare
a fondo
.
La magistratura ha
tutti gli elementi per farlo, ma
sarebbe necessario che anche
gli altri organi dello Stato
venissero messi al corrente
di quello che sta accadendo,
anche perché da quello che è
uscito dai giornali non si può
certo parlare di un incontro,
diciamo così, ‘conviviale’.
Vedremo strada facendo che
cosa succederà, ma di certo la
situazione va approfondita.
‘ (L’Informazione di San Marino)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy