Pdcs: Festa dell’Amicizia. Resoconto di ieri e programma di oggi

Gent.me Redazioni, inviamo comunicato stampa con il RESOCONTO della I serata
della FESTA DELL’AMICIZIA E la PROGRAMMAZIONE della II SERATA.
In merito,
alle voci fuorvianti fatte girare sull’andamento della serata di ieri, invitiamo
chi desiderasse avere ulteriori chiarimenti a contattare i responsabili del PDCS
o a vedere i video integrali della serata, già presenti sul nostro canale
youtube <http://www.youtube.com/channel/UC2pU1Gmdn4hpj4t36jxelJA> e
sul sito www.pdcs.sm <http://www.pdcs.sm/> nella sezione video.
A breve
invieremo le immagini della serata di ieri per le vostre testate.
Buona
serata,
L’Ufficio Stampa del PDCS

FESTA DELL’AMICIZIA –
I SERATA

(comunicato stampa)

                   

 Nonostante il giorno di ferragosto, è
stato un buon inizio quello della 40a
Festa dell’amicizia del Partito Democratico Cristiano Sammarinese
– che
continuerà fino a domenica 18 agosto – con oltre mille presenze, un target
giovane e spettacoli sempre di alta qualità.

 

Se in piazza Bertoldi i Moka Club, hanno intrattenuto il
pubblico “sotto gli spalti” portando una ventata di freschezza alla serata, sul
terrazzo dell’Ex-Ritrovo gremito di persone, alla presenza dell’Avv. Belluzzi,
uno degli storici fondatori del PDCS, la politica ha fatto la sua parte sul
delicatissimo tema “Patrimoniale, Riforma
Fiscale e Spending Review”
sul
quale sono intervenuti Paride Andreoli,
Luca Beccari, Stefano Macina, Francesco Mussoni e Andrea Zafferani
. 

 

Alla domanda di Barducci, “se la patrimoniale sia stata
un pastrocchio”, il Segretario alla
Sanità Mussoni
ha rimarcato l’attenzione sulla necessità di non scollegare
tale intervento alle esigenze di bilancio del Paese. La straordinarietà del
momento ha richiesto un atto di responsabilità con un provvedimento altrettanto
straordinario e irripetibile, anche considerando che la DC è politicamente
lontana dal concetto di patrimoniale. Mussoni ha ribadito come questo Governo non
sia il Governo delle tasse, ma quello che vuole lo sviluppo di questo Paese. Un
Governo che ha già iniziato le operazioni di risparmio della spesa nella PA,
che richiede una ridefinizione strutturale ed una semplificazione di tutto il
settore, per trovare una sintesi che assieme ad un’equa imposizione fiscale
possa garantire la tenuta del sistema sammarinese. A proposito di riforma
fiscale, Mussoni ha evidenziato l’urgenza di depositare il testo in prima
lettura per rendere la Riforma operativa dal 1 gennaio 2014, ma sottolineando
la necessità di una prossima mediazione seria e sostenibile con le parti
sociali, prima dell’approvazione definitiva.

 

Andreoli, dal canto suo, ha ribadito la contrarietà del proprio
partito alla patrimoniale, sostenendo come il Governo abbia fatto questa scelta
per reperire fondi e chiudere il buco di bilancio, valutato in 85 milioni.
Disaccordo anche sul tavolo dello sviluppo, dal quale il Governo non ha assunto,
nessuno dei suggerimenti proposti dalla minoranza. Anche sulla Riforma fiscale,
è stata espressa perplessità da parte del Capogruppo del PS che avrebbe
preferito fosse posticipata e resa oggetto di confronto e dialogo con tutti gli
attori della società, e che richiede di essere modificata.

 

Accorato l’intervento di Macina che ha sostenuto fortemente la
scorrettezza di imputare a questa maggioranza il titolo di “maggioranza delle
tasse”. Il vice-capogruppo del PSD, infatti, ha sottolineato il lavoro fatto su
tre aspetti fondamentali per la ripresa di San Marino: il primo, portare a casa
l’accordo con l’Italia per riattivare gli investimenti; il secondo, la scelta del
tavolo dello sviluppo, in accordo con le opposizioni, per far nascere nuove
imprese e sviluppare quelle già presenti, già in fase esecutiva; terzo aspetto
quello di mettere in campo la Spending Review facendo un’analisi molto approfondita
sulla PA. Il consigliere ha sottolineato come la fine delle modalità del
passato, dell’anonimato societario e del segreto bancario, conducono alla
necessità di tornare ad essere un Paese sostenibile, riprogettando il proprio
futuro e presentandoci a livello internazionale in maniera credibile e con i
conti economici in regola.

 

 

Zafferani, dalle linee dell’opposizione, ha ribadito come, al di là
delle promesse, la realtà dei fatti è che sono state messe nuove tasse. Un
salasso per la gente, fatto per chiudere dei buchi e senza prospettive di
sviluppo. Sulla Spending Review, il consigliere di Civico 10 ha evidenziato la
mancanza di un piano esecutivo, sostenendo come il documento elaborato dalla
maggioranza sia fatto solo di principi e non di punti chiaramente definiti. Non
sono mancate critiche anche sulla riforma fiscale, sostenendo la necessità di
non inasprire la tassazione su chi ha redditi certi senza fare una chiara lotta
all’evasione fiscale, dando gradualità ed equità all’imposta.

 

Sulla riscossione della Patrimoniale,
il Consigliere DC Beccari, ha
evidenziato alcune criticità garantendo tutte le possibilità tecniche per
correggerne le inefficienze. Ha anche rassicurato i cittadini che erroneamente
avessero già pagato più del dovuto, ricordando il principio generale che
l’imposta non dovuta deve essere rimborsata. Considerando il fatto che le
entrate attuali non coprono più le uscite, il consigliere ha manifestato
l’urgenza degli interventi sulla spesa pubblica, al pari dell’attuazione della
riforma fiscale, confermando la volontà della DC di continuare a garantire, con
ogni sforzo la sanità e la scuola alla portata di tutti. Sulla riforma fiscale,
Beccari ha ribadito che non è equa una riforma dove paghino solo alcuni.
Dovendo rivedere il regime fiscale attuale, non più adeguato ai tempi, ha
sostenuto la necessità di reimpostare la fiscalità senza perdere di vista l’importanza
dei controlli contro l’evasione.

 

Il dibattito serale ha visto la
presenza di circa 200 persone, con un pubblico variegato di sostenitori della
maggioranza e dell’opposizione che ha reso la serata molto vivace e
partecipata.

Per chi desiderasse vedere
l’intero contenuto degli interventi, può consultare il sito del PDCS, www.pdcs.sm, nella sezione “video”.

 

Questa sera, l’appuntamento, in piazza
Bertoldi, è per le ore 20.00 con le poesie di Checco Guidi cui seguirà, alle
20.15, lo spettacolo di giocoleria di Mathias
Juggler
. Alle 21.15 la musica folk dell’affermatissimo Omar Codazzi con la sua orchestra!

Agli orti Masi, dalle ore 21.00 l’Amicizia Live Festival, vedrà sul
palco le prime 6 band giovanili che ci proporranno ottima musica locale!

 

Sulla terrazza dell’ex-Ritrovo, questa
sera, a partire dalle 21.20, dopo la recente duplice ratifica del Parlamento
italiano, l’attenzione si sposterà sull’“Accordo
con l’Italia: per far crescere lavoro ed economia
e vedrà sul palco la presenza di Roberto Ciavatta, Gerardo Giovagnoli, Nicola Renzi, Pasquale Valentini,
Gian Carlo Venturini e Ivan Foschi
(in sostituzione di Francesca Michelotti).

 

Siete tutti invitati!!

 

 

L’ufficio stampa
del PDCS

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy