Per la Titanbagno chiarito il fraintendimento dal sindaco Pascucci di Longiano

Non la Titanbagno di San Marino, ma la Make Srl di Cerasolo Ausa, che opera nello stesso settore, intende aprire la propria attività a Longiano.
E’ stato solo un fraintendimento, chiarito dallo stesso sindaco Pascucci. Quando sorse il problema del capannone-ecomostro, la giunta di Longiano aveva detto che dietro alla richiesta di costruzione c’era la Titanbagno, un’azienda leader nel settore, visto che conta 310 addetti ed un giro di affari da 40milioni di euro, come si legge su La Voce di Romagna, che riporta una dichiarazione del sindaco Pascucci: ‘il malinteso è nato perchè un anno fa manifestazioni di interesse sono arrivate da parte della Titan. All’epoca abbiamo quindi incontrato i rappresentanti dell’azienda, l’amministratore delegato Luca Baldinini, fratello di Monica Baldinini, compreso. Poi nel marzo scorso, l’altra società, che opera nel medesimo settore, ovvero la Make di Cerasolo si è presentata con lo stesso progetto. Essendo stato anche in questo caso Luca Baldinini il referente, ho creduto che ci fosse comunque la Titan dietro l’operazione’.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy