Per Paesi black list come San Marino, ancora aggiustamenti nella normativa

Ancora aggiustamenti nella normativa per operatori italiani che lavorano con Paesi – come San Marino – nella black list di cui al decreto incentivi.

Ne trattano, su IlSole24Ore, Matteo Mantovani  – Benedetto Santacroce 

L’avvio dell’operazione per inviare i dati si
rivela più difficile del previsto. Al di là dei rinvii diventa complesso anche
integrare le comunicazioni in quanto l’integrazione sembrerebbe limitata a un
termine ristretto di 30 giorni dalla scadenza ordinaria. Il problema è tanto
rilevante che le Entrate lo avrebbero già all’ordine del giorno. Nel frontespizio
del modello, nel campo ‘tipo di comunicazione’,accanto alla casella ‘correttiva
nei termini’, è prevista infatti la casella ‘comunicazione integrativa’. Ma non
si tratta di un’integrativa tout court: nelle istruzioni si legge che l’opzione
va spuntata ‘soltanto quando, scaduti i termini di presentazione della
comunicazione, il contribuente intende rettificare o integrare la stessa
presentando, entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza del
termine perla presentazione della comunicazione originaria, una nuova
comunicazione completa di tutte le sue parti’.

Leggi l’articolo di  Matteo Mantovani  – Benedetto Santacroce,  IlSole24Ore

 

Guarda
le previsioni meteo di N. Montebelli

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy