Per San Marino, Uomo all’Havana, dopo Brunetta, Galan. La stazza è diversa

Dopo le promesse, di agire su Tremonti,  di Angelino Alfano, Renato Brunetta e Claudio Scajola, Giancarlo Galan, ministro Beni Culturali,   rinnova  le sue per la terza volta dopo quelle come Governatore del Veneto  e  quelle come ministro per l’Agricoltura.  Forse contano più altri rapporti con San Marino?

NqRimini San Marino: Il ministro in visita a San Marino incontra la delegazione di Governo al Begni / Le sicurezze di Galan / Presto la normalizzazione dei rapporti con l’Italia

 Si è detto amico della Repubblica di San Marino e ha ribadito il suo impegno affinché i rapporti tra Italia e Titano vengano normalizzati. E’ questo il messaggio emerso dall’incontro di ieri a Palazzo Begni, tra il ministro per i Beni e le Attività Culturali, Giancarlo Galan, e una delegazione del governo sammarinese, composta dai segretari agli Esteri, Antonella Mularoni, alle Finanze, Pasquale Valentini, per il Territorio, Gian Carlo Venturini, all’Industria, Marco Arzilli e alla Cultura, Romeo Morri. Durante l’incontro sono stati ricordati due importati intese bilaterali firmate da Galan col Titano: l’accordo di cooperazione fra San Marino e il Veneto del 2004, firmato da Galan in veste di Governatore della Regione, l’accordo di Cooperazione nel settore dell’Agricoltura, firmato nel 2010, in veste di ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Il ministro ha poi espresso la convinzione che le attuali problematiche con l’Italia troveranno una rapida soluzione ed ha offerto la propria collaborazione per incrementare ulteriormente le relazioni, non ultimo nel settore culturale di sua pertinenza, in particolare per la salvaguardia dei beni artistici e paesaggistici. Confermata anche la collaborazione con la segreteria di Stato al Territorio. Da parte sammarinese, i segretari di Stato hanno colto l’occasione per illustrare i passi fatti nella direzione della trasparenza, della cooperazione e dell’adeguamento della normativa ai nuovi standard internazionali. Galan è stato poi insignito dell’Onoreficenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine Equestre di Sant’Agata.  

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy