Presunta truffa sulle auto di lusso ad Alì Turki, l’accusato respinge ogni accusa

Riceviamo e pubblichiamo

Con riferimento alle notizie apparse su alcuni organi di stampa riguardanti la proposizione di alcune denunce – querele sia in Italia che nella Repubblica di San Marino da parte del Sig. Turki Mohamed Alì nei confronti del mio assistito Sig. Giovanni Covino, si precisa che quest’ultimo ha provveduto, non appena ricevuti i relativi pagamenti, a consegnare al Sig. Turki le autovetture, che attualmente sono ubicate presso un’abitazione in possesso di quest’ultimo sita a Riccione in Via Camilluccia.

Tale circostanza risulta anche da una scrittura privata sottoscritta dalle parti e depositata presso lo studio legale dell’Avvocato Stefano Caroli di Riccione, ed è del resto ben nota agli inquirenti e all’autorità giudiziaria italiana.

Siamo certi che le Autorità Giudiziarie si occuperanno di fare piena luce sugli eventi in Banca Cis e sui rapporti tra tutte le parti, così come realmente accaduti.

 

Avv. Marino Federico Fattori
Avv. Rossano Fabbri
Avv. Nicola Ceccoli
Avv. Cristina Ioli
Avv. Elena Zaghini

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy