Question time alla Camera, Elisa Marchioni interpella Tremonti su frontalieri e rapporti bilaterali Italia – San Marino in diretta tv mercoledì 16 febbraio alle 15.

Question time alla Camera, Elisa Marchioni interpella Tremonti su
frontalieri e rapporti bilaterali Italia – San Marino in diretta tv mercoledì 16
febbraio alle 15.

Auspica che Tremonti venga di persona a rispondere
a un «faccia a faccia» sui temi caldi che riguardano San Marino – Italia, i
lavoratori frontalieri prima di tutto e la mancata detrazione inserita nella
Finanziaria sammarinese che grava sulle loro buste paga. Ma anche quali azioni
il ministro «intende promuovere per riprendere il dialogo con la Repubblica di
S, Marino al fine di individuare soluzioni di positiva e leale collaborazione».
E il terreno di confronto sarà l’aula di Montecitorio, dove la deputata riminese
del Pd Elisa Marchioni ha ottenuto che la sua interrogazione parlamentare venga
discussa durante il question time, in diretta televisiva mercoledì 16 febbraio
alle 15. «Mi aspetto un confronto esaustivo con il ministro Tremonti – ha detto
la parlamentare riminese – vista l’urgenza dei problemi sul tappeto diplomatico
tra le nostre due realtà. Un’urgenza che raccoglie ogni giorno che passa sempre
più voci preoccupate e prese di posizione critiche sul perdurare di questa
situazione».

Il testo dell’interrogazione che verrà sottoposta
al ministro, illustrerà il «peggioramento delle condizioni economiche dei
lavoratori frontalieri italiani occupati a San Marino», la modificazione e il
differenziamento delle retribuzioni a causa del nuovo prelievo fiscale «tra
sammarinesi e italiani che svolgono le medesime mansioni lavorative non
garantendo quindi la parità di trattamento, delle tutele e dei diritti. Il tema
dell’uguaglianza dei trattamenti sui luoghi di lavoro è un elemento fondamentale
e viene visto dai “nostri frontalieri italiani” come una vera e propria
discriminazione che li determina come lavoratori di serie B».

All’attenzione del ministro anche la complessa
situazione economica sammarinese e il braccio di ferro tra i due stati, le
opacità nel sistema di trasparenza della piccola repubblica che «mettono in
ombra anche la parte sana del tessuto economico e imprenditoriale. Ma non si può
pensare che la crisi economica di S. Marino, non abbia ripercussioni su tutto il
territorio circostante», in prima istanza Rimini e il suo tessuto economico, che
con San Marino ha stretto negli anni importanti e stretti rapporti.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy