Referendum San Marino-Ue, Agenzia Dire.

Il Collegio dei Garanti mette la parola fine all’iter referendario sull’Europa e accoglie il ricorso presentato dal congresso di Stato. I sammarinesi quindi il prossimo 27 marzo non potranno dire la loro sul futuro del Titano nell’Unione Europea. Il Collegio dei Garanti, riunito oggi pomeriggio, si e’ espresso in favore del ricorso presentato dall’esecutivo, insieme alla documentazione raccolta per dimostrare di aver gia’ compiuto tutte le iniziative necessarie ad assolvere il quesito del referendum. Ovvero: “Volete che la Repubblica di San Marino chieda di fare parte dell’Unione Europea?”. Nel plico consegnato nei giorni scorsi dalla segreteria per gli Affari esteri alla magistratura costituzionale e’ inserita una relazione riassuntiva dell’attivita’ compiuta che include il report del gruppo tecnico presentato in Consiglio grande e generale sui possibili scenari di una maggiore integrazione del Titano con l’Europa.     Al vaglio del collegio dei Garanti anche due missive inviate il 20 gennaio scorso in rue de la Loi a Bruxelles. I destinatari sono stati Jose’ Manuel Barroso e Herman Van Rompuy, rispettivamente presidente della Commissione e del Consiglio europeo. Nelle lettere, il mittente, il segretario di Stato per gli Affari, Antonella Mularoni, chiedeva “poter avviare quanto prima un negoziato finalizzato al conseguimento di una maggior integrazione della Repubblica di San Marino con l’Unione europea”. Il testo della sentenza, con le rispettive motivazioni, sara’ consegnato solo nel tardo pomeriggio al comitato referendario. Si dice estremamente dispiaciuta, Patrizia Busignani, portavoce, che ha convocato per le 18,30 gli altri membri del comitato per una prima valutazione della decisione.     “E’ una notizia ferale- commenta a caldo Giuseppe Morganti, consigliere del Psd, tra i sostenitori dell’iniziativa- c’e’ molto rammarico perche’ si rinuncia a un passaggio fondamentale”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy