Restrizioni nelle mense scolastiche di San Marino. La Tribuna Sammarinese

Nuove restrizioni nelle mense scolastiche della Repubblica di San Marino, dopo l’aumento delle rette  a carico delle famiglie.

Ne tratta La Tribuna Sammarinese: Da gennaio restrizioni nella scuola elementare: per gli alunni solo pane toscano, addio a baguette e pugni (troppo costosi) / “Mensa scolastica: prima alzano la retta e ora fanno tagli su acqua e pane” / Scelte
al risparmio pure sull’acqua: dopo aver sostituito un anno fa la
Lauretana con la Pejo, da questo mese si è passati alla Frasassi.
Famiglie furiose: “Che assurdo colpire i bambini”

Dopo gli aumenti arrivano i tagli. Lo scorso autunno si era sollevata una forte polemica contro il governo per l’aumento delle rette scolastiche. Le famiglie avevano protestato duramente contro aumenti che sfioravano il 100%, supportati poi da associazioni e sindacati. In particolare aveva destato clamore l’impennata della retta della mensa passata nelle scuole elementari da 2,30 euro a 4 euro.

“Sono tagli assurdi – denunciano alcuni genitori – ed è ancora più assurdo che arrivano dopo un aumento così esagerato della retta scolastica. Ma la vera assurdità è quella di far pesare gli effetti della crisi sui bambini e sui loro pasti – aggiungono – ci son ben altre leve per risparmiare da quelle di togliere il pane e l’acqua, o altri alimenti di qualità ai nostri figli”.  

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy