Riccardo Belotti: ‘La prof. ce l’ha con me!’ Premessa Tiziana Valer

Premessa

Tiziana Valer, Psicologa psicoterapeuta, Responsabile Struttura Semplice Responsabilità genitoriale e tutela minori ASL di Rimini

Si legge con piacere questa affettuosa e sentita guida sull’annoso tema di come affrontare i compiti a casa fin da scuola, nel modo da affrontare e tenere con sé una lezione.

Ogni relazione implica un ascolto che può permettere una crescita, un cambiamento; l’ascoltare è un atteggiamento conversazionale, è un essere rivolto all’altro, in relazione con l’altro, così come può esserlo il parlare, ma è un modo più timido, quasi introverso, profondo.

E’ nell’alchimia così umana di quest’incontro fatto di parole ascoltate e pronunciate che può nascere quell’ ”essere con” (mit sein) fruitore di nuove possibilità di vivere i compiti, la scuola, la fatica di studiare. E’ nel dialogo di due richiami, che a poco a poco si riconoscono, che nasce il canto.

Essere insieme, quindi, per crescere attraverso le parole, strumento umano per eccellenza del motivatore, dell’insegnante, del genitore, dello studente. Come dice Belotti, la relazione come gancio per l’adolescente che tende a perdersi, per recuperare il desiderio.

La parola, quindi, come ponte che mette in comunicazione l’energia interiore con il deposito di significato contenuto nel termine che viene usato; parole che non sono botti da svuotare in recipienti da riempire, ma sorgenti dalle quali sgorga il significato. Parole, quindi, dette ed ascoltate che ci permettono di pensare e di capire, come insegna questo piccolo manuale, cosa significa usare la mente per studiare.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy