Riccione. Cocorico’ contro lo sballo, Fabrizio De Meis: ‘Vietare le disco ai minori’. Corriere Romagna

Andrea Rossini – Corriere Romagna: Il patron della piramide striglia i genitori: «Innaturale per un ragazzo di 16 anni ballare fino alle 3 o le 4 di notte. I giovani non conoscono i rischi» / Il Cocoricò: vietare le disco ai minori / San Patrignano sceglie la serata dei carabinieri. La 17enne salvata sta col Cocco

Il locale, chiuso per 120 giorni dal questore Maurizio Improta dopo la morte del sedicenne Lamberto Lucaccioni per ecstasy, ha riaperto ieri sera i battenti per una serata dibattito all’interno della Piramide (Il titolo? Accendiamo la musica spegniamo la droga. La musica saranno le parole). Il patron Fabrizio De Meis (ma non si era dimesso da general manager
del gruppo?) è sempre in prima fila, fin dal pomeriggio, per spiegare che non si tratta di una sfida ai divieti.
(…)

Convinto di di aver fatto il possibile e l’impossibile, con l’avvallo delle stesse forze dell’ordine che con lui hanno collaborato negli anni, De Meis auspica una norma che impedisca l’ingresso ai minorenni. «Trovo innaturale che un ragazzo di sedici anni vada a ballare fino alle tre o quattro di notte. Ai miei tempi non succedeva, al massimo pensavo di andare a ballare il pomeriggio. Purtroppo oggi non è così». La stoccata ai genitori non se l’aspettava nessuno. A educarli e informarli ci penserà il Cocorico: «I giovani non sanno il rischio che corrono: prendere l’ecsta sy non è una cavolata, ma è come mettere un proiettile sulla pistola e giocare alla roulette russa».  (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy