Riconoscimento associazionismo e volontariato

Associazionismo e volontariato: verso il riconoscimento e la valorizzazione del loro ruolo sociale e culturale


Il Congresso di Stato ha disposto oggi la stesura di un progetto di legge che riconosca il valore sociale e la funzione della attività di volontariato e dell’associazionismo sociale e culturale “come espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo sociale, strumento di aggregazione, socializzazione, integrazione e crescita culturale della collettività”. Il compito è stato affidato al Segretario di Stato per gli Affari Sociali in collaborazione coi Segretari di Stato per le Pari Opportunità e per la Cooperazione e le Politiche Giovanili che potranno avvalersi delle risorse e delle collaborazioni esperte che riterranno necessarie.

Il progetto di legge, si legge nella delibera oggi approvata, riconoscerà alle associazioni il ruolo di soggetti attivi e di interlocutori dello Stato e degli Enti Pubblici nelle funzioni di progettazione, programmazione e gestione nei settori di attività in cui le stesse associazioni sono impegnate, e dovrà puntare a rafforzare iniziative concordate e congiunte volte a suscitare nella società civile la cultura del gratuito, della solidarietà, dell’accoglienza.

La legge dovrà anche regolamentare l’intero settore dell’associazionismo, del volontariato e delle attività senza fine di lucro specificando meglio i diversi requisiti ed ambiti, gli organismi di riferimento, i loro compiti e le modalità di collaborazione, i rapporti con lo Stato e le forme di sostegno e finanziamento, nonché la formazione generica o specifica per i volontari.

Con tale decisione, il Governo, sostenuto dall’impulso e dall’attenzione rivolta a tale settore d’intervento da parte degli Ecc.mi Capitani Reggenti Tomassoni e Selva, dà seguito agli impegni contenuti nel programma di Governo e alle raccomandazioni emanate dagli organismi internazionali a cui la Repubblica di San Marino aderisce, accogliendo altresì le sollecitazioni e i suggerimenti provenienti dal mondo del volontariato e dell’associazionismo stesso.
La Repubblica di San Marino, ha riferito il Segretario di Stato per gli Affari Sociali, Francesca Michelotti, ha sviluppato negli ultimi decenni una grande esperienza nell’ambito delle attività di volontariato e le oltre 100 associazioni attive assicurano un alto livello di pratica della solidarietà sociale con interventi diversificati e numerosi in ambito internazionale. “Sono maturi i tempi per un progetto più vasto, che non solo riformi la Consulta ma riconosca e valorizzi il volontariato e riconduca ad una legge quadro tutta la materia”.

Le attività di volontariato e di associazionismo – ha affermato la Michelotti – si è più che mai arricchita e diversificata nel tempo grazie al contributo e all’impegno di tanti soggetti attivi, fino al punto di poter essere considerata oggi un fenomeno decisivo capace di indicare lo stato di progresso e di benessere di un Paese, cioè il suo “capitale sociale”.

San Marino, 31 marzo 2008

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy