Rimini. Accoltellato nella macelleria islamica, grave 42enne. Corriere Romagna

Corriere Romagna: Accoltellato nella macelleria islamica / In carcere con l’accusa di tentato omicidio il titolare, un 46enne marocchino / Due fendenti alla gola e al petto a un 42enne: lo accusava di avergli rubato dei soldi

RIMINI. Era appena uscito dalla caserma dei carabinieri per denunciare la sparizione di 2.500 euro in contanti quando ha incontrato colui che riteneva il responsabile del furto, ma il tentativo di chiarimento è finito nel sangue: il 42enne presunto ladro è stato infatti accoltellato nella macelleria del suo accusatore. Due profonde ferite, al collo e al petto, inferte da un marocchino 46enne titolare della macelleria islamica Rahma, di via Dei Mille a Borgo Marina, che ora si trova chiuso in carcere con l’accusa di tentato omicidio.

La violenta aggressione è avvenuta ieri mattina verso le 10 all’interno del locale. Circa mezz’ora prima lo straniero aveva presentato una denuncia, indicando proprio il 42enne, di origine napoletana, come l’autore del furto di 2.500 euro avvenuto la sera prima. Secondo la sua denuncia l’italiano, conoscente e residente a pochi metri dalla macelleria, avrebbe approfittato di un momento di distrazione del negoziante per sottrargli il contante che aveva nella tasca di un giubbotto all’interno del negozio. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy