Rimini. Aeradria, il giorno del giudizio: concordato nel mirino. Corriere Romagna

Corriere Romagna: Aeradria, il giorno del giudizio / Il tribunale decide sul fallimento Ma potrebbe arrivare una proroga

RIMINI. Il giorno del giudizio. Potrebbe essere scritto oggi il capitolo decisivo per l’aeroporto Federico Fellini, per cui oggi il tribunale fallimentare si esprimerà decidendo se ci sono i presupposti per continuare a farlo vivere o è arrivato il tempo di chiuderlo in modo definitivo. Il condizionale è d’obbligo, visto che sul tavolo le strade percorribili sono diverse. La più drastica porterebbe alla revoca del concordato e al fallimento in automatico di Aeradria, società che gestisce il Fellini. Altra ipotesi che potrebbe diventare realtà è quella che va in direzione opposta: i giudici rigetterebbero l’istanza di revoca del concordato per poi mandare avanti l’iter che porterebbe alla riunione dei creditori a cui spetterebbe, in tale caso, l’ultima parola, sul nuovo piano di rilancio. La terza via sembra comunque essere quella più probabile e con effetti meno immediati. Tradotto: il tribunale concederebbe una sorta di proroga ad Aeradria, come richiesto dai suoi legali, in modo tale da rimettere mano al piano di rilancio della nuova gestione della società che ha subito la bocciatura di Renato Santini, commissario giudiziale nominato dallo stesso tribunale. Una scelta quest’ultima che rimanderebbe il verdetto finale a data da destinarsi. (…)

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy