Rimini. Aggredita e rapinata con una bottiglia rotta alla gola. Corriere Romagna

Andrea Rossini – Corriere Romagna: L’aggressione l’altra notte a pochi metri da un bar all’aperto nella zona del lungomare. Una testimone: «Mamma e figlio erano terrorizzati» / Rapinata con una bottiglia rotta alla gola: il bandito minaccia la donna e il bambino / Lo sconosciuto entra nell’auto mentre lei parcheggia e porta via una borsa con 700 euro

RIMINI. Tornava a casa dopo aver chiuso il bar, assieme al figlio, un ragazzino in età scolare, ma al momento di parcheggiare sotto casa, nella zona di via Misurata a Marina centro, uno sconosciuto è entrato nella macchina e, dopo aver spaccato una bottiglia di birra, ha minacciato di tagliarle la gola con il vetro.

Il fatto è accaduto attorno a mezzanotte e mezza. Il rapinatore, seduto sul sedile posteriore accanto al bambino, avrebbe voluto che la conducente abbassasse i finestrini e rimettesse in moto la vettura per non insospettire le decine di persone sedute ai tavolini all’aperto di un bar. La donna però ha implorato il bandito di non fare del male né al figlio né a lei e ha consegnato allo sconosciuto la borsa che aveva con sé, appoggiata sul sedile del passeggero. Dentro, oltre ai documenti, c’era l’incasso della serata, poco più di settecento euro in contanti. L’uomo, descritto come un nordafricano piuttosto alto e magro, ha dato un’occhiata al contenuto e una volta intraviste le banconote è uscito senza fiatare dalla macchina, scappando di corsa in strada (ha fatto rapidamente perdere le sue tracce). (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy