San Marino, Chiesanuova. Chiude lo stabilimento della Karnak. La Serenissima

S.C. – La Serenissima: Triste epilogo per una delle aziende storiche del Titano / Chiude lo stabilimento della Karnak a Chiesanuova / Il Capitano di Castello: “Sono molto dispiaciuto

Una delle storiche aziende del Titano si appresta a trasferirsi in Italia, una scelta presa a malincuore ma dovuta. La Karnak è pronta a chiudere: ieri è stata presentata la lettera ai sindacati. I vari uffici erano stati spostati nel corso degli anni oltreconfine, precisamente a Torriana in Provincia di Rimini., cambiando il nominativo in MyO. In Repubblica invece era rimasto solo un stabilimento relativo al settore servizi. Ora però anche quello chiuderà i battenti. La crisi della Karnak è partita con l’ingresso di San Marino in black list che aveva ridotto le vendite, poi il terremoto giudiziario che ne aveva colpito i vertici, in questi mesi si sono susseguiti gli incontri per cercare una soluzione e per risolvere la situazione: era stato chiesto anche l’intervento del governo, ma sarebbero mancate le necessarie garanzie perché tutto andasse al meglio.

La proprietà ora è alle prese con i licenziamenti per via degli esuberi e sembra abbia già ipotizzato per alcuni dipendenti l’impiego a Torriana. Un centinaio di persone, tra sammarinesi e frontalieri, lavorano al momento alla Karnak. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy