Rimini. Atti osceni nel parco, due donne lanciano l’allarme

RIMINI. Sono state due donne a lanciare l’allarme e avvisare la polizia, dopo aver visto un uomo, senza indumenti, che si masturbava nel parco XXV Aprile a Rimini. Attimi di paura giovedì pomeriggio per le signore.

L’uomo appena ha intuito che sarebbe arrivata la polizia è montato in sella alla sua bici per cercare di fuggire, ma dopo pochi minuti è stato bloccato e arrestato dagli agenti. Durante la perquisizione i poliziotti hanno trovato un coltello nascosto nei suoi pantaloni. Inoltre, il Il giovane, un 22enne, di origine rumena, aveva già compiuto atti simili nei giorni precedenti.

Lo straniero è stato processato ieri con rito direttissimo e condannato a otto mesi dal Tribunale di Rimini.

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy