Rimini. Boato in centro storico nella notte: distrutta la vetrina della Luxury Watches

RIMINI. Avevano già subito un tentativo di furto due anni fa, quando un Suv in retromarcia aveva distrutto la porta e tentato di entrare nel negozio Luxury Watches. Questa volta il colpo ha avuto miglior sorte: rubati orologi e altri oggetti, per un danno ancora da quantificare. E’ successo in via Garibaldi ad un passo dalla centralissima piazza Tre Martiri di Rimini. L’evento è stato annunciato da un boato che si è sentito anche a molta distanza, e che ha svegliato alle prime ore dell’alba (intorno alle 4) molti cittadini. Le forze dell’ordine stanno indagando. Intanto è giunta in redazione una dichiarazione dell’assessore alla sicurezza del Comune di Rimini, Jamil Sadegholvaad 

“La tentata rapina, avvenuta questa mattina alla gioielleria Luxury Watches di via Garibaldi, ha contorni oggettivamente preoccupanti, anche per le modalità di esecuzione: i criminali non si sono fatti scrupolo ad utilizzare, a quanto pare dai primi rilievi, una carica esplosiva, in pienissimo centro storico, poco prima dell’alba. Un episodio grave, che oltretutto bissa il tentativo di colpo messo in azione due anni fa alla stessa attività commerciale, sempre in questo periodo, sempre e con modalità sempre anomale. Inutile dire che un atto di questo tipo, in piena estate e nel cuore della città, è un segnale da cogliere in tutta la sua gravità, soprattutto in una città che vive anche di turismo, e dunque di tutte quelle componenti legate al tema della sicurezza vera e percepita. Rimini è un territorio che necessita di un’attenzione e un presidio costanti su tanti fronti, ancor più nella stagione calda quando la costa diventa ‘vetrina’ del Paese, e- anche se parzialmente e spesso in tempi non adeguati- in qualche modo lo sta riconoscendo anche lo Stato, che quest’anno ha inviato nel riminese un contingente di rinforzi per le forze dell’ordine più numeroso rispetto ad altre realtà italiane. Azioni ‘clamorose’ come quella di oggi non fanno che alimentare la necessità di tenere altissima l’attenzione su tutti i fronti, da parte di forze dell’ordine, istituzioni e tessuto civico. Sono certo che tutti i livelli istituzionali, a partire dal Prefetto, interlocutore attento e disponibile, sapranno garantire un presidio sempre più efficace del territorio. 

Non posso, infine, che auspicare che, così come acceduto per il tentato colpo di due anni (quando i ladri sfondarono la vetrina della gioielleria con un Suv, alla luce del sole), anche in questo caso grazie al grande lavoro delle forze dell’ordine si possano individuare ed arrestare rapidamente i responsabili del colpo. Il Comune di Rimini darà ogni supporto in questo senso”.

L’Ufficio Stampa

 


Didascalia


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy