Rimini. Bocca rovinata da falso odontotecnico, marito e moglie a processo per truffa

Bocca rovinata da falso odontotecnico, marito e moglie a processo per truffa. I coniugi devono rispondere anche di esercizio abusivo della professione medica e di quella infermieristica

ENRICO CHIAVEGATTI – Rientrato precipitosamente dalla vacanza rovinata dal male ai denti è corso dritto allo studio dell’odontotecnico per dirgliene quattro. Cosa che però non ha potuto fare. Dell’ambulatorio non ce ne era infatti più traccia. Per lanciare le proprie rimostranze così non gli è rimasto altro da fare che presentare denuncia ai carabinieri. È il passaggio finale della vicenda che ieri mattina in Tribunale a Rimini ha visto la prima udienza del processo dove alla sbarra, con le accuse di truffa ed esercizio abusivo della professione, siedono i coniugi Antonio Colella, 55 anni da Foggia, e Donatella Mengozzi, 62 da Lugo. Il dibattimento però dopo la costituzione di parte civile della vittima con l’avvocato Luca Greco, è stato aggiornato al prossimo 6 febbraio. L’assistente alla poltrona, difesa di fiducia dall’avvocato Ilaria Felici, è infatti alle prese con il coronavirus. Il consorte è invece assistito dall’avvocato Francesco Paolo Ferragonio del Foro di Foggia. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy