Rimini. Borgo San Giovanni e i cult worlds: festa sulle tracce dei santi

RIMINI. Sopra ogni aspettativa, in termini di affluenza, lo scorso fine settimana la festa al Borgo San Giovanni. Secondo altri operatori, invece, gli affari sono stati pochi o nulli, nonostante la folla.


(…) ‘La scelta dei dj e delle band non è stata casuale’ – racconta Luigi Curzi, direttore Artistico della manifestazione – ‘abbiamo voluto privilegiare chi abita o lavora in questa via. Eccezione fatta per i Jakar, gli altri sono tutti borghigiani e fieri di esserlo’. ‘Da parte nostra possiamo affermare che ogni volta che ci viene chiesta collaborazione restiamo a disposizione – conclude Antonio Cuccolo, coordinatore di Zeinta di Borg – ma che comunque la burocrazia resta ancora lunga e complicata: dalle autorizzazioni ai permessi e alle licenze. Una semplificazione e accentramento delle funzioni per questi eventi in un ufficio unico rimane non auspicabile ma necessaria.’


Comunicato Stampa

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy