Rimini: Brachino e Provvisionato a processo nel 2012 per diffamazione

Il sostituto commissario Luciano Baglioni e il
sovrintendente in pensione Piero Costanza, poliziotti protagonisti dell’inchiesta
sulla banda della Uno Bianca, rimasero indignati da un approfondimento giornalistico
andato in onda su Rete4 l’11 marzo 2008 dove vennero messe in dubbio la
versione ufficiale dei fatti con espressioni lesive della loro reputazione e
onorabilità.

Ieri il Gup Sonia Pasini ha rinviato a giudizio i
responsabili di quel servizio ossia il direttore di “Videonews” e conduttore sulle reti Mediaset Claudio Brachino e il giornalista-scrittore Sandro Provvisionato.

I 2 saranno processati a Rimini a partire dal 2 aprile 2012
con l’accusa di diffamazione.

Provvisionato, incalzato da Brachino, disse nel corso della trasmissione televisiva “Top
Secret: Uno bianca chi sapeva?”: “Io non credo che siano stati i 2 poliziotti a
scoprirli, l’impressione è che i Savi siano stati scaricati, che sia arrivata
la soffiata… scaricati da chi li aveva presi in affitto. C’è qualcosa che non
torna”
.

Gli avvocati difensori Cesare e Roberto Brancaleoni chiedono
un risarcimento di 30mila euro e sono pronti a chiamare a testimoniare anche il
magistrato Daniele Paci, titolare all’epoca di quell’inchiesta.

Fonte: (corsivo) “Il Corriere di Romagna”

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy